RASSEGNA STAMPA 14 SETTEMBRE 2017

PRIME PAGINE E STAMPA ESTERA >>> CLICCA QUI

RASSEGNA STAMPA GIORNALI >>> CLICCA QUI

FOCUS ESTERI >>> CLICCA QUI

ROMA, 14 SET – HA RISCHIATO LINCIAGGIO 17/ENNE REO CONFESSO OMICIDIO NOEMI 16/ENNE UCCISA FORSE CON PIETRA. ERA SCOMPARSA DA 11 GIORNI Ha rischiato il linciaggio il 17enne reo confesso dell’omicidio della sedicenne Noemi Durini quando, dopo la mezzanotte, e’ uscito dalla stazione dei carabinieri di Specchia, in provincia di Lecce. Noemi e’ stata uccisa dal 17/enne forse con un colpo di pietra alla testa. Di lei si erano perse le tracce 11 giorni fa. Il corpo e’ stato ritrovato nelle campagne di Castrignano del Capo, ad una ventina di chilometri dal paese della ragazza, nascosto sotto una catasta di sassi. Il 17/enne, descritto come di indole violenta, era stato denunciato dalla mamma della vittima. Ieri ha confessato il delitto dopo che la sua versione aveva cominciato a traballare. E’ indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere. Anche il padre 41enne del ragazzo e’ indagato per sequestro di persona e concorso in occultamento di cadavere. —.

AUMENTANO CASI CHIKUNGUNYA IN LAZIO E A ROMA, 17 ACCERTATI SINDACA RAGGI ORDINA DISINFESTAZIONE, STOP DONAZIONI SANGUE Aumentano ancora i casi di Chikungunya nel Lazio e a Roma, mentre la sindaca Virginia Raggi ordina la disinfestazione dalla zanzara tigre nelle zone dove si sono verificati. L’Istituto superiore di sanita’ ha deciso la sospensione delle donazioni di sangue a Roma Sud ed Est. ”Sono 17 i casi accertati – fa sapere la Regione Lazio -. Di questi 17, dieci casi sono residenti o riportano un soggiorno nel comune di Anzio, e sette casi non risultano aver viaggiato in Italia o all’estero nei 15 giorni precedenti l’esordio dei sintomi”. ”Non c’e’ stato alcun ritardo”, dice Pinuccia Montanari, assessore all’Ambiente del Comune, ”procediamo a effettuare tutti gli interventi necessari”. La Regione Lazio annuncia che ”e’ stata attivata un’azione quotidiana di monitoraggio per verificare le azioni messe in campo dai Comuni e i risultati”. —.

IUS SOLI, DEL RIO: RINVIO LEGGE A SENATO E’ ATTO PAURA GRAVE RENZI, PD CON GENTILONI. LEGGE ELETTORALE, CAMMINO IN SALITA Il rinvio della legge sullo ius soli al Senato e ”un atto di paura grave”. Graziano Delrio rompe il fronte della maggioranza e incalza sulla legge sulla cittadinanza. ”Non dobbiamo farci dominare dalla paura, nessun male ci puo’ venire dal riconoscere i diritti di ragazzi che sono gia’ italiani”, dice il ministro. Interviene Matteo Renzi per precisare che ”la posizione del Pd E’ in piena sintonia” con quella del premier Paolo Gentiloni. Intanto alla Camera e’ in salita il cammino della legge elettorale, sulla quale non c’e’ un’intesa politica per andare avanti. E se ius soli e legge elettorale saltano, avverte Mdp, ”non saranno scontati i voti su Def e legge di bilancio”. —.

‘BOMBA’ CONSOB, VIVENDI HA ‘CONTROLLO DI FATTO’ DI TIM IPOTESI GOLDEN POWER O CONSOLIDAMENTO DEBITO. RICORSO TIM Per la Consob Vivendi ha il ”controllo di fatto” di Tim. Il pronunciamento apre scenari pesanti per il gruppo francese: dal rafforzamento dell’ipotesi di esercizio della ‘golden power’ da parte del governo su societa’ controllate da Tim al rischio che a Vivendi venga richiesto il consolidamento dell’ingente debito del gruppo italiano delle tlc. Per quanto riguarda Mediaset, Vivendi indichera’ un ”gestore” al quale conferire la quota del Biscione eccedente il 9,9%, quindi quasi il 20%. Tim, che ha ricevuto il provvedimento di Consob sul controllo di fatto di Vivendi, annuncia ricorso. —

MALAYSIA: ALMENO 25 MORTI IN INCENDIO SCUOLA ISLAMICA VITTIME 23 RAGAZZI E 2 ADULTI, ANCORA IGNOTE LE CAUSE Almeno 25 persone, 23 adolescenti e due adulti, sono morte in un incendio divampato nelle prime ore del mattino in una scuola religiosa islamica nei dintorni di Kuala Lumpur. Lo riferiscono i vigili del fuoco della Malaysia. Le fiamme sono partite alla sommita’ di un edificio di tre piani che si ritiene sia un dormitorio. I corpi dei ragazzi sono stati trovati accatastati gli uni sugli altri, suggerendo l’ipotesi di una fuga precipitosa per cercare scampo dalle fiamme. La polizia sta lavorando per confermare il numero delle vittime e capire le cause dell’incendio. —.

++ India: si rovescia barcone in fiume Yamuna, 19 morti ++

ZCZC0591/SXB ODE30705_SXB_QBXB B EST S0B QBXB ++ India: si rovescia barcone in fiume Yamuna, 19 morti ++ OI feriti sono 15 (ANSA) – NEW DELHI, 14 SET – Un barcone sovraccarico di passeggeri si e’ rovesciato oggi nelle acque del fiume Yamuna nello Stato di Uttar Pradesh con un bilancio, ancora provvisorio, di 19 morti e 15 feriti. Lo riferisce l’agenzia di stampa Ani. L’incidente e’ avvenuto all’altezza del distretto di Baghpat, ha dichiarato il magistrato distrettuale Bhawani Singh, mentre il barcone con a bordo almeno 60 persone stava dirigendosi verso lo Stato di Haryana. Finora 12 persone sono state tratte in salvo e si trovano in ospedale.(ANSA). SAL 14-SET-17 07:34 NNN

L.ELETTORALE: ORLANDO, RIFORMA ANCHE SENZA M5S =

L.ELETTORALE: ORLANDO, RIFORMA ANCHE SENZA M5S = Collegi e coalizioni altrimenti ingovernabilita’ Roma, 14 set. (Adnkronos) – “E una pura illusione pensare che il Pd possa arrivare al 40% alle politiche: le ultime elezioni comunali hanno dimostrato che non c’è nessuna equivalenza tra chi ha votato sì al referendum e chi ha poi scelto il Pd”. Perciò occorre “cambiare la legge elettorale con i collegi e il premio alla coalizione”. Lo dice il ministro della Giustizia e leader della minoranza Pd, Andrea Orlando, in un’intervista a “La Stampa”. “Al di là di un certo conformismo di facciata, sono convinto -aggiunge- che la maggioranza dei dirigenti del Pd, e soprattutto del nostro popolo, non si rassegna ad andare al voto con questa legge elettorale che condannerebbe l’Italia a restare per mesi senza un governo sotto l’attacco della speculazione”. (segue) (Sam/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 14-SET-17 07:28 NNNN

L.ELETTORALE: ORLANDO, RIFORMA ANCHE SENZA M5S (2) =

L.ELETTORALE: ORLANDO, RIFORMA ANCHE SENZA M5S (2) = Renzi rischia governo non la sera ma un anno dopo voto (Adnkronos) – “Credo che in una parte del gruppo dirigente del Pd ci sia la tentazione di mettere la legge elettorale su un binario morto. Errore gravissimo. Dobbiamo smettere di dire che si cambia solo con il consenso di tutti i partiti, perché è evidente che il M5S non ci sta. Dobbiamo cercare il consenso più largo possibile ma andare avanti comunque”. “Chi vuole votare con questa legge dovrà metterci la faccia davanti al nostro popolo”. Matteo Renzi, conclude Orlando “per anni ha detto che voleva conoscere il governo la sera del voto. Ora rischia di averlo un anno dopo. Un salto mortale”. (Sam/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 14-SET-17 07

Annunci