CENTO PASSI PER IL CONTRASTO ALLA POVERTÀ

Il tema delle crescenti diseguaglianze sociali e dell’aumento della povertà relativa e assoluta, che coinvolge il 39% delle famiglie siciliane, non può più essere affrontato con strumenti ordinari e inefficaci.

Si tratta di una vera emergenza, e i suoi effetti vanno contrastati nell’immediato senza rimandare a un futuribile sviluppo economico potenziale.

A fianco di una revisione complessiva del sistema di welfare regionale, occorre definire subito l’introduzione di dispositivi di reddito e di accesso ai servizi in termini gratuiti ed assistiti, che integrino gli strumenti nazionali già in campo (il REI – il reddito d’inclusione attiva – approvato dal Parlamento nazionale e che entrerà a regime con il 2018,  coprirà solo un terzo dei poveri siciliani).

Una delle principali occasioni perdute dall’attuale governo regionale e dall’ARS è stata la mancata discussione e approvazione del disegno di legge di iniziativa popolare presentato da un largo cartello di forze per l’intervento contro la povertà assoluta.

Che noi intendiamo portare in aula come priorità assoluta e primo atto politico del nostro governo.Il d.d.l. di iniziativa popolare era stato concepito come uno strumento integrativo dell’intervento nazionale e la sua approvazione avrebbe consentito di allargare in modo significativo la platea degli aventi diritto contribuendo ad un’elevazione delle condizioni di vita della quota più disagiata della popolazione siciliana.

Infine vogliamo avviare una ridefinizione dei diritti di estrazione del petrolio (attualmente le royalties contrattate dal governo siciliano sono molto basse) e utilizzare i maggiori introiti per ampliare il numero dei beneficiari del d.d.l. sulla povertà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...