Dopo le giostre via i pescatori perché inquinano. Chi di Aspra ha fatto un torto al Sindaco Cinque?

ASPRALeggo sbalordito il comunicato stampa del Comune di Bagheria, dove con l’ordinanza sindacale n. 56 del 12 agosto 2015 il sindaco, Patrizio Cinque, ordina lo sgombero immediato della zona denominata “Scalo di Levante”.

Come per ogni azione portata avanti dall’amministrazione M5S bagherese si cerca di propinare ai lettori del sito istituzionale la propria verità e le proprie ragioni.

I motivi di tale ordinanza sono: “voler contrastare l’occupazione illecita dell’arenile e la sottrazione della spiaggia alla pubblica fruibilità“.

Avete letto bene. Patrizio Cinque vuole rendere fruibile ai bagnanti quel tratto di spiaggia che  da anni versa in condizioni di forte degrado e di inquinamento dovuto alla pesca, alla diportistica e alla vendita di prodotti ittici, alla presenza di imbarcazioni e attrezzi da pesca che vengono lasciati sulla spiaggia dello scalo sottraendola alla pubblica fruibilità e mettendo a repentaglio la sicurezza pubblica dei cittadini e in particolare dei bagnanti e dei bambini che potrebbero ferirsi con reti e attrezzi che vengono lasciati incustoditi, come viene citato nella stessa ordinanza.

Svelato dunque i motivi dell’inquinamento della costa asprense. Non era il depuratore e le anomale manovre dello stesso ad inquinare il mare. Non erano i lavori fatti a cazzo di cane, programmati e gestiti dagli uffici tecnici del Comune.

Che stupido che sono stato nel pensare che  la prima causa dei mali di Aspra fosse il depuratore. Forse dovrei chiedere scusa a Patrizio e Salvo Siracusa per la brutta figura che gli feci fare in occasione della richiesta di accesso agli atti di tutta la documentazione dei lavori fatti.

All’epoca il responsabile dell’ufficio di programmazione era il Dott. Lisuzzo. Oggi capisco il suo avanzamento di carriera. Aveva ragione quando nel consegnare la documentazione affermava che era tutto apposto e che il depuratore era stato realizzato ad opera d’arte.

Chiarito il mistero dei mali di Aspra, una cosa mi suona strana: Come fa una spiaggia che al 10 giugno 2015 veniva interdetta alla balneazione, con ordinanza sindacale n. 34, ad essere resa fruibile ai bagnanti? E’ stata revocata l’ordinanza? Aspra non è più da bollino rosso come indicato dalle analisi di Goletta verde ?(clicca qui per vedere la mappa dei mari fortemente inquinati).

A dirla tutta, a me sembra l’ennesima ritorsione che il Sindaco Cinque fa nei confronti di chi non si piega al suo cospetto. Un pò come fu per il caso del giostraio, l’unico ad essere stato mandato via? Forse qualche pescatore lo ha fatto inalberare?

Mi va di dispensare dei consigli a Patrizio:

  1. Evita di amministrare portando tutto sul piano personale. Le vendette non portano a nulla di buono, sono cose che fanno soltanto i capi dei regimi totalitari  e  noi a Bagheria siamo ancora in democrazia.
  2. Stabilisci un regolamento chiaro sull’uso degli spazi dedicati agli attrezzi, alle barche ed alla vendita del pescato; indica delle aree consone e facilmente utilizzabili dagli stessi operatori; rendi Aspra attrattiva e sopratutto opera li dove i problemi sono reali e gravi. Il depuratore è uno di questi.

 * n.b. cliccando sulle parti del testo in rosso potrete approfondire i relativi link e documenti 

 

Annunci

2 thoughts on “Dopo le giostre via i pescatori perché inquinano. Chi di Aspra ha fatto un torto al Sindaco Cinque?

  1. Io sono convinta( E lo sono stata fin dal primo giorno) che Patrizio Cinque la persona in assoluto meno adatta ( Non lo è per niente,anzi) ad amministrare un Comune, ancor meno un Comune con delle complessità enormi com Bagheria. Non voglio ipotizzare che sia in cattiva fede, anche se molte sue azioni potrebbero far pensare che lo sia. No dico che in tutto e per tutto procede alla cieca. E’ come n principiante che ha appena avuto il foglio rosa per cominciare a fare scuola guida e gli si mette in mano una macchina di formula uno con la convinzione che arriverà sul gradino più alto del podio ad ogni gara e alla fine vincerà pure i mondiali. Gli salta in mente una cosa e la fa: oppure la dice senza rendersi conto che è una cosa senza ne capo ne coda ( Vedi la rivoluzione di Agosto anno 2014 dove proponeva una miriade di sacchetti colorati sparsi per ogni strada, la sua raccolta differenziata!!!: Avrebbe fatto sparire tuttii cassonetti. VIA TUTTI!!! l La sua visione di differenziata. UNa balordaggine assoluta. Poi qualcuno deve avergli detto che era una follia e non ne ha fatto nulla. Sono comparsi cassonetti di tutti i colori. NON andavano bene. Via pure quelli!! ma la differenziata s’ha da fare . E allora trava la sua trovata!!!! Ops. le gabbie!!!: Altro scempio !!! Naturalmente non oso dire che continua a menar il can per l’aia su qualsiasi argomento. Tutto è li li per essere attuato. Tanto il tempo passa!!!. Il depuratore di Aspra ( Dopo la segnalazione di Legambiente) lo aveva fatto mettere a posto in tempi miracolistici!: troppo miracolistici per poterci credere. Infatti non è vero. Nel problema coires non voglio per niente entrarci C’ E’ Troppa NEBBIA!!!!. Ma prima o poi si dovrà sapere dove ci sta portando. La telenovelas continua………………

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...