La stangata di fine agosto del fisco: oltre 29 miliardi di imposte. Le scadenze

IMG_0409.PNG

Entro la fine di agosto i contribuenti italiani, soprattutto imprese e lavoratori autonomi, dovranno versare all’erario al netto dei contributi previdenziali, oltre 29 miliardi di euro di imposte. È questo l’ammontare della stangata quantificato dalla CGIA di Mestre. Le principali scadenze fiscali/contributive di questo mese sono 11, andiamo a scoprirle.

Secondo quanto evidenziato dall’associazione, a incidere maggiormente sulle tasche degli italiani sarà l’IVA: il gettito dovrebbe superare i 13 miliardi di euro. A seguire il versamento da parte dei datori di lavoro delle ritenute irpef dei dipendenti e dei collaboratori, pari a un importo di 7,6 miliardi di euro, e il pagamento del saldo e dell’acconto irpef che dovrebbe garantire un gettito di 2,45 miliardi.

La CGIA ha poi sottolineato che altri 1,7 miliardi giungeranno nelle casse dello stato dal pagamento dell’addizionale IRPEF, mentre dall’IRAP e dall’IRES sono previsti altri 3 miliardi di euro. Ci sono poi i lavoratori autonomi, che dovranno versare le proprie ritenute IRPEF per un importo che dovrebbe toccare 1,3 miliardi di euro.

Ma ecco quali sono le scadenze del mese di agosto 2014:

– 20 agosto (7 scadenze): versamento ritenute IRPEF dipendenti, collaboratori e lavoratori autonomi; versamento contributi previdenziali e assistenziali dipendenti e collaboratori; contribuenti che svolgono attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore, versamento imposte risultanti dal modello unico con maggiorazione dello 0,4 a titolo di interesse corrispettivo; versamento liquidazione iva mese luglio; versamento liquidazione IVA secondo trimestre contribuenti trimestrali; versamento seconda rata contributi INPS su minimale per commercianti e artigiani; comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati contenuti nelle dichiarazioni di intento relative agli acquisti o prestazioni confluiti nella liquidazione IVA.

– 25 agosto (1 scadenza): trasmissione elenchi intrastat contribuenti tenuti alla presentazione mensile.

– 31 agosto (3 scadenze). dal momento che questa data cade di domenica, il termine slitta di un giorno (1° settembre): presentazione all’INPS del modello unico uniemens da parte del datore di lavoro; comunicazione telematica all’agenzia delle entrate dei dati relativi alle operazioni IVA con operatori economici con sede in paesi a discalità privilegiata, invio mensile relativo al mese precedente; comunicazione telematica all’agenzia delle entrate dei dati relativi agli acquisti IVA da san marino annotate nel mese precedente nei registri IVA.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.