10 proposte per riattivare la compravendita di case

fiaipbasta con la depressione immobiliare. con questo messaggio paolo righi, presidente dell fiaip, feredazione italiana agenti immobiliari professionali, ha delineato di fronte alla commissione finanze del senato 10 proposte per il rilancio del mattone

per prima cosa la fiaip ha ricordato alla commissione alcuni numeri del settore: 1.400.000 lavoratori coinvolti; 4.200 miliardi il valore del settore residenziale e 1.000 miliardi il valore del settore terziario; il 79% degli italiani proprietario della prima abitazione, fattore di ricchezza diffusa e stabilità finanziaria delle famiglie

le politiche depressive applicate negli ultimi anni hanno distrutto 500.000 posti di lavoro e determinato il crollo delle compravendite. il mercato degli affitti, allo stesso tempo, soffre a causa una legislazione inadeguata

ecco le proposte Continua a leggere

Annunci

I cittadini faticano a pagare il mutuo e la casta si prende le case

real-estate-investingLe figlie di pierferdinando casini, il figlio di giulio andreotti, la moglie di giuliano amato, raffaele bonanni, il presidente della lega calcio maurizio beretta. sono solo alcuni dei potenti o “figli di” che hanno acquistato casa da enti previdenziali o assicurazioni con uno sconto consideravole rispetto al valore di mercato. e così mentre le famiglie si affannano con le rate del mutuo o l’affitto da pagare, “le sanguisughe del mattone” fanno affari d’oro

a denunciare le compravendite a basso costo è stato mario giordano nel suo “tutti a casa”, uscito un mese fa e saldamente ai primi posti delle classifiche. tanti i nomi eccellenti, alcuni dei quali protagonisti di casi davvero eclatanti. è il caso ad esempio di pierferdinando casini che è riuscito ad accaparrarsi un’intera palazzina in via del clitunno, di proprietà dell’ex ina assitalia e l’ha equamente divisa tra le figlie e l’ex moglie Continua a leggere

Zone Franche Urbane: quando si affronterà seriamente la questione ?

regioneLe Zone Franche Urbane (ZFU) sono aree infra-comunali di dimensione minima prestabilita dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese. Obiettivo prioritario delle ZFU è favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse.

Sin dalla finanziaria del 2007 in Regione Sicilia si parla di questo tema, fondamentale per un reale Sviluppo e per dare il via ad opportunità di lavoro, permettendo investimenti importanti nelle aree interessate da tale provvedimento, in allegato trovate infatti la relazione per la Valutazione delle Proposte Progettuali del Dipartimento di Programmazione della Regione Siciliana. Continua a leggere

PRG di Bagheria : “osservare” non significa opporsi, ma collaborare

schema massima gifBagheria – lunedì 20 maggio 2013 sarà prelevato e discusso in Consiglio Comunale, il punto riguardante l’adozione del nuovo Piano regolatore generale. Strumento di pubblica utilità che per la sua valenza economica, sociale, produttiva, culturale, paesaggistica, ecc. , investe l’interesse di tutta la cittadinanza.

Questo articolo ha lo scopo di informare la cittadinanza sulla procedura di approvazione del PRG e sui mezzi a disposizione dei cittadini, ai sensi della L. 1150/1942, affinchè chiunque possa contribuire.

La procedura di approvazione del PRG ha inizio tramite l’adozione di una delibera consiliare con la quale il progetto di piano viene assunto dall’amministrazione comunale. Continua a leggere

Case in Italia : secondo standard & poor’s i prezzi scenderanno ancora per due anni (grafici)

20110920_crisi_economical’agenzia di rating standard & poor’s prevede ulteriori cali dei prezzi per l’immobiliare italiano, per almeno altri due anni. in ogni caso, secondo queste previsioni, la tendenza al ribasso si ridurrà gradualmente già dal 2013 e ciò significa che la correzione maggiore è già avvenuta

nell’eterno dibattito tra chi si immagina un crollo e chi invece ipotizza una tenuta sostanziale, s&p si pone in una fase intermedia. per il nostro paese non si prevedono infatti i cali a due cifre di irlanda o spagna, ma l’accumulo di ribassi non è da sottovalutare

il trend ribassista riguarda numerosi paesi europei. dopo aver resistito nel 2010 e 2011 la francia, per fare un esempio, dovrebbe ricevere una bella batosta. per l’italia l’anno peggiore sarebbe invece già alle spalle. sebbene i ribassi vengano ormai accumulandosi dal 2009, il 2012 è stato infatti il più negativo. nel 2013 i listini dovrebbero lasciare sul campo un ulteriore 3% e nel 2014 l’1%. non conosce invece sosta il calo dell’immobiliare spagnolo. dopo il meno 10,5% del 2012 soffrirà più degli altri nel 2013 (-8%) Continua a leggere

Affitti : i proprietari abbassano le pretese per evitare la fuga degli inquilini

traslocoSe la crisi economica e la difficoltà di accesso al credito spingono sempre più persone ad optare per l’affitto, anche i proprietari di casa stanno diventando più sensibili alle esigenze degli inquilini. non a caso, secondo un’analisi di confabitare, nel primo quadrimestre del 2013 in tutt’italia i locatorihanno abbassato il canone di una media del 10-15% Continua a leggere

Monte Catalfano : che fine ha fatto il Centro di Educazione Ambientale ?

monte-catalfano (1)Bagheria – Sono già passati otto anni dall’annuncio dell’inizio dei lavori ,  sotto la guida dell’amministrazione Fricano, del Centro di Educazione Ambientale (Zona G sulla planimetria allegata), il primo nel Mezzogiorno d’Italia, che doveva sorgere su un terreno confiscato alla mafia destinato per anni a discarica, successivamente requisito dallo stato e riconsegnato alla città per consentirne l’utilizzo a fini sociali .

Il Centro di Educazione Ambientale doveva essere realizzato con materiali eco- compatibili, utilizzando tutte le tecniche più innovative in termini di riciclo dei rifiuti ed energie alternative. L’edificio era stato pensato come prezioso punto di riferimento per studenti di scuole di ogni ordine e grado.  Continua a leggere